Page 9 - Andar per Sassi
P. 9

opo la Guida alla flora della Valle d’Aosta del 2008,
                        Decco un nuovo frutto del nostro lavoro, una guida
                        alle rocce valdostane che soddisfi al tempo stesso la
                        semplice curiosità dell’escursionista, la voglia di sape-
                        re di chi ama la montagna, e la consapevolezza cultu-
                        rale di chi la montagna la vive. Riducendo al minimo
                        l’apparato tecnico, questa guida gioca sulla cospicua
                        dotazione di immagini per rendere accessibile ai lettori
                        un ricco patrimonio scientifico di civiltà alpina. Infatti,
                        sulle orme dei grandi geologi divulgatori che pubblica-
                        rono sui primi numeri del nostro Bulletin, le rocce sono
                        sempre viste nel loro contesto paesaggistico, come le
                        trova l’escursionista o come le utilizza il montanaro.
                        All’architrave della baita, al portale della chiesa, alla
                        bifora del castello la pietra arriva da lontano, da mondi
                        alieni che pur si trovano a pochi chilometri sotto i nostri
                        piedi. Anche questo viaggio viene rievocato per illustra-
                        re i cristalli che brillano o le pieghe che si contorcono.
                        Gli itinerari inseriti nel testo, minutamente descritti,
                        danno concretezza alle spiegazioni ed alle immagini.
                        28 schede fotografiche a fine volume aiutano il ricono-
                        scimento delle principali rocce dell’arco alpino nord-
                        occidentale.

                            Con questa serie di guide scientifiche ben radica-
                        te nel territorio alpino della Valle d’Aosta e dei paesi
                        vicini, la Société de la Flore Valdôtaine prosegue il per-
                        corso di risveglio e di apertura culturale che era proprio
                        dei suoi Padri fondatori. Questo percorso ha come va-
                        lori fondanti l’attenzione verso il patrimonio naturale
                        delle nostre montagne, la sua conoscenza e la difesa
                        degli ecosistemi che lo costituiscono e che sono ad un
                        tempo radice identitaria e garanzia di benessere per le
                        popolazioni che qui vivono.


                                                          Chantal Trèves
                                                               Présidente
                                               SOCIÉTÉ DE LA FLORE VALDÔTAINE








                                                                            7
   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14